Conosco Marco Paletta, National Ac­count Manager di Clarins ad uno dei nostri eventi.

Pensavo di sapere tutto di questo brand, invece emergono due temi che lo rendono ancora più forte: l’attenzione nei confronti della natura e dell’essere umano.

Clarins è la multinazionale di cosmetici fon­data da Jacques Courtin-Clarins a Parigi nel 1954. Il suo core business è produzione e vendita di prodotti per la cura della pelle e make-up, ed è anche uno dei principali player in ambito trattamenti in Istituto.

Come un’azienda così importante riesce a man­tenere un focus verticale sul cliente?

Da più di sessant’anni è l’ascolto delle donne che guida ogni nostra azione, nel rispetto della natura.

Le donne sono infatti da sempre le muse del brand, la ragione d’essere dello sviluppo dei nuovi prodotti Clarins e dei consigli che da sem­pre amiamo veicolare alla nostra consuma­trice, vista l’expertise acquisita negli Istituti di bellezza.

Il nuovo cammino CSR dell’azienda, “CLA­RINS WE CARE”, si fonda sulla seguente mission: “Rendere la vita più bella e costruire un mondo migliore”. Quindi, ancora di più, vogliamo prenderci cura delle persone (le don­ne in primis) e del pianeta (la natura)!

Quali sono gli ingre­dienti sostenibili di Cla­rins?

L’81% dei principi attivi presenti nelle for­mule Clarins è di origine vegetale, catalogati all’interno di un erbario che conta oggi 208 piante, 85 delle quali bio: un obiettivo che ci prefiggiamo di raggiungere entro il 2025 è di innovare affinché l’80% di queste piante sia bio, attraverso la costruzione di nuove filiere.

Il Domaine Clarins – creato nel 2016 – si inscrive proprio in una logica di agri­coltura sostenibile: un terreno situato nel cuore delle Alpi, a 1400 metri di altezza, dove si pratica la permacultura, privilegiando antichi metodi di coltivazione, mezzi di produzione naturali e così via. Un sistema di produzione in piena sintonia con il ritmo della natura, per limitare al massimo l’utilizzo di macchi­nari, con l’obiettivo di raddoppiare il numero delle piante bio coltivate, entro il 2025.

Possiamo quindi defi­nirla un’azienda ecososte­nibile? 

Assolutamente sì!

Clarins è una azienda naturalmente respon­sabile, impegnata da sempre a ridurre al mi­nimo l’impatto ambientale. L’economia circolare è per Clarins una prio­rità! Infatti, l’azienda ha settato una serie di obiettivi da raggiungere entro il 2025. Primo fra tutti è rendere il 100% dei packa­ging riciclabile e il 50% composto da materia­li riciclati. 

Infatti i packaging Clarins vengono costantemente analizzati per ridurre al mi­nimo l’impronta ambientale: confezioni ridimensionate, imballaggi più leggeri, scelta di materie provenienti da fonti rinnovabili, integrazione di mate­riali riciclati… Inoltre, l’azienda ha sviluppato un doppio strumento di valutazione dei propri prodotti in termini di impatto ambientale e sociale: il Green Score per le formule e il Pack Score per packaging e imballaggi.

L’impegno è quello di raggiungere la neutrali­tà plastica entro il 2025, attraverso nuovi pro­grammi di riciclo e compensazioni, oltre che riducendo del 30% dell’uso della plastica. Nel 2020, abbiamo raggiunto il traguardo del­la neutralità carbonica attraverso programmi di compensazione delle emissioni di CO2. Ci impegniamo a mantenere questa neutralità per i prossimi anni, riducendo – al contem­po – del 30% la nostra impronta di carbonio globale entro il 2025.

Il meraviglioso mondo di Clarins: azienda ecososte­nibile

È vero che Clarins è una delle poche aziende inter­nazionali ad essere ancora a conduzione famigliare? Oltre ai valori aziendali, quale è l’eredità cultura­le che ha accompagnato questa famiglia? 

Clarins è una storia di famiglia e di passione da quasi 70 anni. 

Creata da Jacques Courtin-Clarins nel 1954, è sempre stata una azienda a conduzione familiare. Dal fondatore è passata nelle mani dei figli, Christian e Olivier. Nel 2013 la terza generazione (Virginie, figlia di Christian, e Prisca, figlia di Olivier) ha cominciato a muovere i primi passi nel gruppo, per poi prenderne definitivamente le redini proprio in queste settimane.

La governance di Clarins è al 100% indipen­dente, tutto il capitale dell’azienda è nelle mani della famiglia.

Questo favorisce investimenti di lungo ter­mine, senza essere guidati dalla ricerca del profitto nel breve. C’è una frase particolarmente significativa, pronunciata da Jacques Courtin-Clarins, di­venuta una sorta di mantra e che addirittura è presente nelle firme delle nostre mail: 

Fare di più, fare meglio e farlo con passione!

Jacques Courtin-Clarins

Cosa significa per Cla­rins mettere le persone al centro? 

La mission CSR di Clarins è “Rendere la vita più bella e costruire un mondo migliore”, che significa: prendersi cura delle persone e del pianeta.

Parlando di persone, Clarins si riferisce ai nostri collaboratori, il punto di forza dell’azienda, esempio del modello aziendale; ai clienti e fornitori, ai quali garantisce soddisfazione e sicurezza delle formule. Ma soprattutto par­liamo della società civile, con l’obiettivo di compiere azioni che permettano di vivere in una società più giusta e solidale: dal commercio equo, alla salute e ai bambini.

Clarins si impegna in moltissime attività e progetti in diversi ambiti e parti del mondo – soprattutto le più bisognose – a sostegno delle persone!

Il meraviglioso mondo di Clarins: azienda ecososte­nibile
Clarins: permacultura tra le Alpi

Rispetto ed empatia sono ancora i valori di Clarins dopo così tanti anni… Come vengono trasmessi?

È tutto insito nella filosofia Clarins. Il Rispetto è infatti uno dei valori che guida da sempre il nostro operato: rispetto per i collaboratori, i clienti, e la natura; nelle parole e nei fatti, ogni giorno. Molte sono le azioni concrete intraprese dall’azienda, che partecipa a diversi progetti anche in ambito salute (“prendersi cura delle persone”), oltre che pianeta (“prendersi cura del pianeta”): protezione degli ecosistemi naturali (Alp Action, Plastic Odyssey); programmi di riciclo all’interno delle boutique Clarins; riforestazione e agroecologia (Seeds of Beauty con PurProject).

Quest’ultimo, in particolare, è un progetto che abbiamo implementato anche in Italia: per ogni cofanetto natalizio “green” venduto, abbiamo piantato un albero in Europa… Il che ha significato oltre 35.000 alberi piantati solo grazie alla filiale italiana!

Perché oggi una donna sceglie il brand Clarins? La vostra clientela basa le proprie scelte di acquisto anche su un packaging ecosostenibile? 

Da sempre Clarins si pone l’obiettivo di soddisfare le esigenze specifiche dei propri clienti, in termini di efficacia e di sicurezza. L’efficacia si basa su una innovazione permanente dei nostri Laboratori di ricerca di Pontoise. 

Attraverso il principio della formula “aperta” i ricercatori Clarins migliorano costantemente le formule già esistenti, sostituendo i vecchi principi attivi con nuovi, più efficaci.

Passo dopo passo, il Gruppo si impegna anche nella sostituzione dei componenti sintetici con alternative di origine naturale. L’ambizione? Offrire prodotti il più efficaci possibile, senza compromessi in termini di sicurezza e sensorialità.

La sicurezza, invece, è un requisito fondamentale per guadagnarsi e mantenere la fiducia della clientela. Ogni nuova formula è infatti sottoposta a oltre 250 controlli: tracciabilità e trasparenza sono essenziali per la R&D Clarins. L’azienda si pone l’obiettivo di garantire un approvvigionamento 100% responsabile entro il 2025.

Il meraviglioso mondo di Clarins: azienda ecososte­nibile

Sarete quindi una B-corp nel 2023? 

Assolutamente sì!

Conseguire la certificazione internazionale B Corp entro il 2023 è uno dei principali im­pegni che Clarins ha assunto in tema CSR. È un impegno tra Clarins e i propri collabora­tori, che si inscrive nella logica di fidelizza­zione e di fiducia nei confronti dei pubblici di riferimento.

Condividiamo al 100% gli obiettivi di *B Corp: vogliamo (ri)affermare la nostra mission so­ciale e dimostrare il nostro impatto positivo ai collaboratori, alle comunità e all’ambiente in cui operiamo e a tutti gli stakeholder. In breve, diffondere un modello più evoluto di business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.